Settori

Definizioni degli intermediari in base al regolamento REACH

Sostanza intermedia: una sostanza fabbricata, consumata o utilizzata per essere trasformata, mediante un processo chimico, in un'altra sostanza (in seguito denominata «sintesi»):

Sostanza intermedia non isolata:, una sostanza intermedia che durante la sintesi non è intenzionalmente rimossa (tranne che per il prelievo di campioni) dalle apparecchiature in cui la sintesi ha luogo. Tali apparecchiature comprendono il recipiente di reazione con i suoi accessori e le apparecchiature attraverso cui la o le sostanze passano durante un processo a flusso continuo o a lotti, nonché le tubazioni mediante cui la o le sostanze sono trasferite da un recipiente ad un altro in cui si produce la fase successiva della reazione; non comprendono invece il serbatoio o altri recipienti in cui la o le sostanze sono conservate dopo essere state fabbricate;

Sostanza intermedia isolata in sito, una sostanza intermedia che non presenta le caratteristiche che definiscono una sostanza intermedia non isolata e nel caso in cui la fabbricazione della sostanza intermedia e la sintesi di una o più altre sostanze derivate da essa avvengono nello stesso sito, gestito da una o più persone giuridiche;

Sostanza intermedia isolata trasportata, una sostanza intermedia che non presenta le caratteristiche che definiscono una sostanza intermedia non isolata e che è trasportata tra altri siti o fornita ad altri siti;

Registrazione REACH di Intermedi:

SOSTANZA INTERMEDIA NON ISOLATA

Per l'uso di una sostanza come sostanza intermedia non isolata, non esistono obblighi ai sensi del Regolamento REACH (art.2, paragrafo 1, lettera C)

SOSTANZA INTERMEDIA ISOLATA / TRASPORTATA

I fabbricanti di sostanze intermedie isolate / trasportate in quantità pari o superiori a 1 tonn/anno devono presentare un fascicolo di registrazione a meno che la sostanza sia esente dalle disposizioni in materia di registrazione. I dichiaranti di sostanze intermedie isolate/ trasportate possono fornire informazioni di registrazione ridotte a norma rispettivamente dell'art. 17, paragrafo 2, e art. 18 paragrafo 4 se confermano che la sostanza è fabbricata e usata in condizioni rigidamente controllate.

Oltre ai dati disponibili sulle proprietà intrinseche della sostanza, il dichiarante deve fornire le seguenti informazioni:

  • Una breve descrizione generale dell'uso;
  • Dettagli delle misure di gestione del rischio applicate e raccomandate all'uso;
  • L'identità del fabbricante o dell'importatore;
  • L'identità della sostanza intermedia;
  • La classificazione della sostanza intermedia;

Secondo il REACH, due condizioni critiche devono essere soddisfatte per un intermediario isolato, isolati in loco o trasportati per beneficiare delle disposizioni ridotte contenute negli articoli 17 e 18 del REACH:

  • L'uso della sostanza deve corrispondere alla definizione di intermedio, come descritto all'articolo 3, punto 15, del regolamento REACH; e
  • La sostanza deve essere fabbricata e / o utilizzata in condizioni rigorosamente controllate (SCC).


Tenuto conto di queste condizioni, l'ECHA chiede ai dichiaranti di raccogliere e inviare un'ampia quantità di informazioni, tra cui:

  • una descrizione delle reazioni chimiche che si verificano
  • una descrizione di tutte le misure adottate per garantire le condizioni strettamente controllate in tutti i passaggi,
  • copia delle lettere inviate o ricevute da tutti gli utenti a valle che confermano di utilizzare la sostanza come intermedi negli SCC.

 

  • 20 Giugno 2018

    Ambiente

    End of Waste: le regole per i conglomerati bituminosi

      End of Waste: le regole per i conglomerati bituminosi Il regolamento, recante la disciplina per la cessazione della qualifica di rifiuti (end of waste) da applicare ai conglomerati bituminosi, è stato...

  • 13 Giugno 2018

    Prodotto

    REACH: Dati sulla presentazione dei dossier di registrazione

    Dal 1° giugno 2018 è possibile produrre o importare sostanze nel territorio dell'Unione Europea in quantità superiori ad 1 t/a solo a fronte dell'ottenimento del numero di registrazione. Il 31 maggio...

  • 13 Giugno 2018

    Prodotto

    REACH: Pre-registrazione e registrazione

    Per poter registrare sostanze non phase-in (non soggette a regime transitorio) o che non sono state pre-registrate è necessario presentare un inquiry. L'inquiry consiste nel presentare un dossier ridotto...

  • 11 Giugno 2018

    Ambiente

    Made Green in Italy

    E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.123 del 29.05.2018, il Decreto del 21 marzo del 2018 relativo al Regolamento per l’attuazione dello schema nazionale volontario per la valutazione e la...

  • 11 Giugno 2018

    Ambiente

    Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche: verifiche da effettuare entro il 15 agosto 2018

    Dal 15 agosto 2018 si amplia il campo di applicazione del Decreto sui rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. É possibile, dunque, che nuove Imprese siano chiamate a contribuire ai sistemi...

  • 11 Giugno 2018

    Prodotto

    REACH: è passata la scadenza del 31 maggio 2018, come fare?

    Il 31 maggio 2018 era l'ultima occasione per presentare il dossier di registrazione per le sostanze in phase-in, fabbricate e importate in concentrazioni superiori ad 1 tonnellata/anno. Se non è stato...

  • 06 Giugno 2018

    Prodotto

    ECHA: Consultazione su quattro ftalati per l'aggiornamento delle voci di autorizzazione con proprietà di interferenza endocrina

    La Commissione europea si sta preparando a modificare l'allegato XIV delle autorizzazioni per l'identificazione di quattro ftalati come sostanze estremamente problematiche (SVHC) con effetti di interferenza...

  • 06 Giugno 2018

    Prodotto

    ECHA: Nuova intenzione di identificare una sostanza come SVHC

    Una nuova intenzione di identificare una sostanza come SVHC è stata ricevuta per il 2,2-bis(4'-hydroxyphenyl)-4-methylpentane (CE 401-720-1; CAS 6807-17-6). 2,2-bis(4'-hydroxyphenyl)-4-methylpentane (CE...

  • 05 Giugno 2018

    Prodotto

    ECHA: intenzione di limitare il lead chromate, C.I. Pigment Yellow 34, C.I. Pigment Red 104

    L'ECHA ha presentato un'intenzione di limitare il lead chromate (CE 231-846-0), lead sulfochromate yellow (CI Pigment Yellow 34) (CE 215-693-7) e lead chromate molybdate sulphate red (CI Pigment Red 104)...

  • 05 Giugno 2018

    Prodotto

    ECHA: autorizzazioni rilasciate per vari usi di tre sostanze

    La Commissione europea ha concesso l'autorizzazione per quattro usi. L'autorizzazione scadrà nelle date indicate tra parentesi. Un uso per il chromium trioxide (CE 215-607-8) - Motori Safran di trasporto...

  • 01 Giugno 2018

    Ambiente Prodotto Igiene e Sicurezza Laboratorio Campionamenti Sistemi di gestione

    GDPR - AGGIORNAMENTO SULLA PROTEZIONE DEI DATI

    Gent.mo/Gent.ma, le inviamo questa newsletter per informarla che CEPRA sta provvedendo ad adeguare la propria privacy policy come previsto dal Regolamento...

  • 01 Giugno 2018

    Prodotto

    REACH: Sostanze pre-registrate possono essere immesse in commercio anche dopo la scadenza di registrazione

    Le sostanze che sono state pre-registrate e sono state prodotte e importate prima della scadenza di registrazione e non sono state registrate possono comunque essere commecializzate. Il REACH impone obblighi...

  • 18 Maggio 2018

    Prodotto

    ECHA: piano di restrizione di 33 sostanze CMR nei tessili

    La Commissione Europea ha proposto di limitare l'esposizione a 33 sostanze CMR nei prodotti tessili come abbigliamento, tessuti e scarpe. La proposta legislativa sarà esaminata dal Parlamento europeo...

  • 16 Maggio 2018

    Ambiente Prodotto

    Proposta di direttiva sulla riduzione della plastica monouso

    La proposta di direttiva è stata preparata nell'ambito della Strategia sulla Plastica pubblicata lo scorso gennaio; tra i contenuti, segnaliamo i seguenti punti: La proposta di direttiva si rivolge...

  • 16 Maggio 2018

    Prodotto

    CSR - UTILIZZATORI A VALLE

    Gli utilizzatori a valle sono tenuti a notificare all'ECHA se: - preparano una relazione sulla sicurezza chimica (CSR) per valutare un uso non coperto dallo scenario d'esposizione ricevuto dal loro fornitore;...

  • 10 Maggio 2018

    Prodotto

    REACH: Formaldeide inserita nell'elenco di sostanze cancerogene di categoria 1B

    La Formaldeide è stata inserita nell'elenco delle sostanze cancerogene 1B (tabella 3.1) / categoria 2 (tabella 3.2), appendice 2 dell'allegato XVII del regolamento (UE) n. 1907/2006 dal Regolamento 2018/675. La...

  • 07 Maggio 2018

    Prodotto

    ECHA: Regolamento (UE) 2018/675 che modifica l'Allegato XVII del REACH

    Il 4 maggio 2018 è stato pubblicato il Regolamento (UE) 2018/675 che modifica l'Allegato XVII del Regolamento REACH ampliando l'elenco delle Sostanze CMR soggette a Restrizione nei prodotti per il consumo. Il...

  • 07 Maggio 2018

    Prodotto

    ECHA: Regolamento (UE) 2018/669 che modifica l'Allegato VI del Regolamento CLP

    Il 4 maggio 2018 è stato pubblicato il Regolamento (UE) 2018/669 che modifica l'allegato VI, parte 3 del regolamento CLP eliminando la tabella 3.2 e rinominando la tabella 3.1 con il titolo della tabella...

  • 02 Maggio 2018

    Prodotto

    ECHA: 4 priorità per il futuro del REACh, cosa ne pensi?

    L'ECHA mira a diventare la principale fonte di consulenza e conoscenza dei prodotto chimici in modo tale da tutelare e proteggere l'uomo e l'ambiente. Le priorità saranno: Identificazione di sostanze...

  • 02 Maggio 2018

    Prodotto

    ECHA: REACH e nanomateriali

    Gli Allegati del REACH contenenti le modifiche inerenti i riferimenti ai nanomateriali sono stati votati e approvati dal REACH Committee. Gli Allegati modificati sono pubblicati sul sito Eurlex al seguente...