Estensione obbligo vaccinale anti Covid-19 e possesso del Green Pass rafforzato, circolare sul lavoro agile

È stato pubblicato il DL 7 gennaio 2022, n. 1, con il quale viene esteso l’obbligo di vaccinazione anti Covid-19 ai cittadini ultra cinquantenni, fino al 15 giugno 2022, e del Green Pass rafforzato per accedere ad alcuni servizi ed attività, in particolare ai luoghi di lavoro.
In ambito lavorativo, dal 15 febbraio 2022, tali soggetti dovranno possedere ed esibire il cosiddetto “Green Pass rafforzato” per lo svolgimento dell’attività lavorativa, a qualsiasi titolo, nei luoghi di lavoro e i datori di lavoro dovranno verificare il rispetto di tale obbligo. Questa disposizione non si applica ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale, i quali dovranno essere adibiti a mansioni, anche diverse, senza decurtazione della retribuzione.
Nel caso in cui i lavoratori che hanno compiuto il cinquantesimo anno di età comunichino di non essere in possesso del Green Pass rafforzato, o ne siano sprovvisti al momento dell’accesso al luogo di lavoro, essi saranno considerati assenti ingiustificati, senza retribuzione, né altro compenso o emolumento, e senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro, fino alla presentazione delle predette certificazioni, e comunque non oltre il 15 giugno 2022.

Il decreto inoltre estende a tutte le imprese (e non più solo a quelle con meno di 15 dipendenti), fino al 15 giugno 2022, la possibilità di sostituire temporaneamente il lavoratore privo di Green Pass.

Il decreto infine, oltre a definire la gestione di casi positivi al Covid-19 e il tracciamento dei contagi in ambito scolastico, estende, fino al 31 marzo 2022, l’obbligo di possesso del Green Pass rafforzato (ad eccezione dei soggetti esenti dalla campagna vaccinale), per l’accesso a:

- servizi alla persona e colloqui all’interno di istituti penitenziari, dal 20 gennaio 2022;
- pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali, fatti salvi quelli necessari per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona, dal 1° febbraio 2022 (o dalla data di efficacia del decreto che individuerà tali attività, da adottare entro 15 giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione).
Il decreto è entrato in vigore l’8 gennaio 2022 e dovrà essere convertito in legge.

Inoltre, il Ministero per la pubblica amministrazione e il Ministero del lavoro e delle politiche sociali hanno emesso la circolare del 5 gennaio 2022 sul lavoro agile nella pubblica amministrazione e nel lavoro privato. In particolare, per quest’ultimo settore, vengono ribadite:

- la proroga fino al 31 marzo 2022 della possibilità di ricorrere al lavoro agile con modalità semplificate, senza accordo individuale tra azienda e singolo dipendente e con notifica telematica e massiva al Ministero del lavoro e delle politiche sociali;
- la raccomandazione al massimo utilizzo di modalità di lavoro agile per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o a modalità a distanza.
 

Altre notizie

  • 24 Maggio 2022

    Igiene e Sicurezza

    FORMAZIONE OBBLIGATORIA PREPOSTI - NUOVA DATA A GIUGNO IN VIDEOCONFERENZA

    Come già comunicato nella nostra news del 30/04/2022, il preposto deve ricevere un’adeguata formazione specifica e aggiornamento in relazione ai propri compiti. Abbiamo il piacere di comunicare che...

  • 04 Maggio 2022

    Prodotto

    CLP: Pubblicato il 18°ATP del CLP

    E’ stato pubblicato il Regolamento Delegato (UE) 2022/692 che modifica l'Allegato VI del Regolamento CLP. Il 18° ATP sarà applicabile a decorrere dal 23 novembre 2023, anche se è possibile anticiparne...

  • 30 Aprile 2022

    Igiene e Sicurezza

    NUOVE REGOLE COVID-19 SUI LUOGHI DI LAVORO IN VIGORE DAL 1° MAGGIO 2022

    Dal 1° maggio 2022 cambiano regole sull’obbDal 1° maggio 2022 cambiano regole sull’obbligo delle mascherine e l’uso del Green pass. In particolare viene eliminato l’obbligo di mascherina per...