Nuove notifiche ai centri antiveleni e codice UFI

A Marzo 2017 è stato pubblicato il Regolamento 2017/542 che ha lo scopo di armonizzare le informazioni da fornire in materia di risposta di emergenza sanitaria.

Il Regolamento 542/2017 è l’allegato VIII del Regolamento CLP 1272/2008.

NOVITA':

  • Un formato armonizzato per la presentazione di informazioni agli organi designati.
  • L’obbligo di creazione di un Identificatore di formula univoco (UFI).
  • Il sistema di categorizzazione dei prodotti chimici
  • L’obbligo di notificare in concentrazioni ≥ 1% anche i componenti della miscela classificati come non pericolosi
  • Nel caso di miscele immesse sul mercato per usi esclusivamente industriali si può optare per una notifica semplificata a condizione che sia disponibile un numero di telefono e un indirizzo di posta elettronica che consentano un accesso rapido alle informazioni sul prodotto

SCADENZE:

  • Usi del consumatore: 1° gennaio 2020
  • Usi professionali: 1° gennaio 2021
  • Usi industriali: 1° gennaio 2024.

Non è necessario rinotificare le miscele che sono già state notificate nell'ambito di regimi nazionali in quanto la notifica rimane valida fino al 1 ° gennaio 2025, a meno che non sia necessario effettuare un aggiornamento.


SISTEMA ARMONIZZATO DI CATEGORIZZAZIONE DEI PRODOTTI (PCS)

Il sistema europeo di categorizzazione dei prodotti (EuPCS) è utilizzato per descrivere "l'uso previsto di una miscela" per il quale deve essere presentata una notifica.


Unique Formula Identifier (UFI)

L’UFI è un codice alfanumerico unico che collega inequivocabilmente un prodotto immesso sul mercato e le informazioni disponibili ai fini del trattamento dei pazienti in caso di avvelenamento.

L’UFI deve essere apposto sull’etichetta della miscela.

La parola UFI deve precedere il numero in etichetta.

 

Per maggiori informazioni contattare prodotto@ceprasrl.it