SVHC

Il laboratorio di CEPRA esegue analisi REACH SVHC per identificare le SVHC (Substances of Very High Concern) su articoli prodotti o commercializzati nel mercato comunitario, sulla base dei parametri stabiliti dal Regolamento CE n. 1907/2006.

Nel dettaglio si valuta il rispetto di tutti i componenti di un articolo alle restrizioni previste dal regolamento nell’allegato XVII e l’eventuale presenza di sostanze chimiche problematiche (Substances of Very High Concern – SVHC) previste dalla Candidate List.

Candidate list

 

CHE COSA SONO LE SOSTANZE ESTREMAMENTE PROBLEMATICHE?


Le sostanze estremamente problematiche rappresentano un serio rischio per la salute umana e per l'ambiente. Le SVHC sono sostanze che possono:

  • provocare il cancro (sostanze cancerogene)
  • causare mutazioni genetiche (sostanze mutagene)
  • risultare tossiche per la riproduzione
  • avere altre proprietà nocive e restare nell'ambiente per molto tempo (sostanze persistenti)
  • accumularsi gradualmente negli organismi animali (sostanze bioaccumulative)
  • sostanze con effetti nocivi simili (ad es. interferenti endocrini)

Il Regolamento REACH ha l'obiettivo di controllare l'uso di tali sostanze tramite autorizzazioni e restrizioni e obbliga produttori e fornitori a utilizzare alternative o tecnologie più sicure.

QUALI SONO GLI OBBLIGHI A CUI DOVETE OTTEMPERARE?

Articoli:
Se siete fornitori di articoli e il vostro prodotto contiene una concentrazione di SVHC superiore allo 0,1% p/p, dovete fornire le informazioni su di essa a tutta la catena di approvvigionamento. Deve infatti essere comunicato almeno il nome della SVHC. Se un consumatore lo richiede, dovete fornire informazioni sull'uso sicuro della SVHC entro 45 giorni.

Dal mese di giugno 2011, oltre ad avere responsabilità di comunicazione, i produttori e gli importatori di articoli nell'UE sono obbligati a notificare all'Agenzia europea per le sostanze chimiche se la quantità totale di SVHC nei prodotti è superiore a una tonnellata l'anno. Ciò potrebbe costituire un problema per i rivenditori che importano una grande varietà di prodotti da diversi fornitori e paesi.

Inoltre, i produttori devono prestare attenzione al crescente numero di sostanze SVHC nell'Allegato XIV (lista delle sostanze soggette ad autorizzazione). I produttori privi di autorizzazione per l'uso di una specifica sostanza devono controllare con attenzione le ultime date di applicazione e di scadenza per rispettare i requisiti REACH sull'utilizzo consentito delle SVHC.

Miscele per i consumatori:
Se siete fornitori UE di miscele per i consumatori, potreste essere obbligati, su richiesta di distributori o utilizzatori a valle, a fornire una scheda dati di sicurezza se la miscela contiene una concentrazione di SVHC pari o superiore allo 0,1% p/p. Questo requisito si aggiunge agli altri obblighi sulla base del regolamento CLP 1272/2008/CE.