MOCA

Il regolamento (CE) n. 1935/2004 della Commissione fornisce un quadro giuridico UE armonizzato. Stabilisce i principi generali di sicurezza e inerzia per tutti i materiali a contatto con gli alimenti (FCM).

I principi stabiliti nel regolamento (CE) n. 1935/2004 impongono che i materiali non:

  • Rilascino i loro costituenti nel cibo a livelli dannosi per la salute umana
  • Cambino la composizione, il gusto e l'odore del cibo in modo inaccettabile


Inoltre, il framework prevede:

  • regole speciali su materiali attivi e intelligent materials (dal loro design non sono inerti)
  • poteri per attuare ulteriori misure UE per materiali specifici (ad es. per materie plastiche)
  • la procedura per eseguire valutazioni della sicurezza delle sostanze utilizzate per fabbricare FCM (food contact materials) che coinvolgono l'Autorità europea per la sicurezza alimentare
  • regole sull'etichettatura, compresa un'indicazione per l'uso (ad es. come una macchina da caffè, una bottiglia di vino o un cucchiaio da minestra) o riproducendo il simbolo appropriato.
  • documentazione di conformità e tracciabilità

Regolamento della Commissione sulle buone pratiche di fabbricazione

Il regolamento (CE) n. 2023/2006 della Commissione garantisce che il processo di fabbricazione sia ben controllato in modo che le specifiche degli FCM rimangano conformi alla legislazione:

  • locali adatti allo scopo e alla consapevolezza del personale delle fasi critiche di produzione
  • garanzia documentata della qualità e sistemi di controllo della qualità mantenuti presso la sede, e
  • selezione di materiali di partenza adatti per il processo di produzione in vista della sicurezza e dell'inerzia degli articoli finali

Buone regole di fabbricazione si applicano a tutte le fasi della catena di produzione di materiali a contatto con gli alimenti, sebbene la produzione di materiali di partenza sia coperta da altre normative.


Oltre alla legislazione generale, alcuni FCM - materiali ceramici, film di cellulosa rigenerata, materie plastiche (compresa la plastica riciclata), nonché materiali attivi e intelligenti - sono coperti da specifiche misure dell'UE.

Ci sono anche delle regole specifiche su alcune sostanze di partenza utilizzate per produrre FCM.