Settori

Definizioni degli intermediari in base al regolamento REACH

Sostanza intermedia: una sostanza fabbricata, consumata o utilizzata per essere trasformata, mediante un processo chimico, in un'altra sostanza (in seguito denominata «sintesi»):

Sostanza intermedia non isolata:, una sostanza intermedia che durante la sintesi non è intenzionalmente rimossa (tranne che per il prelievo di campioni) dalle apparecchiature in cui la sintesi ha luogo. Tali apparecchiature comprendono il recipiente di reazione con i suoi accessori e le apparecchiature attraverso cui la o le sostanze passano durante un processo a flusso continuo o a lotti, nonché le tubazioni mediante cui la o le sostanze sono trasferite da un recipiente ad un altro in cui si produce la fase successiva della reazione; non comprendono invece il serbatoio o altri recipienti in cui la o le sostanze sono conservate dopo essere state fabbricate;

Sostanza intermedia isolata in sito, una sostanza intermedia che non presenta le caratteristiche che definiscono una sostanza intermedia non isolata e nel caso in cui la fabbricazione della sostanza intermedia e la sintesi di una o più altre sostanze derivate da essa avvengono nello stesso sito, gestito da una o più persone giuridiche;

Sostanza intermedia isolata trasportata, una sostanza intermedia che non presenta le caratteristiche che definiscono una sostanza intermedia non isolata e che è trasportata tra altri siti o fornita ad altri siti;

Registrazione REACH di Intermedi:

SOSTANZA INTERMEDIA NON ISOLATA

Per l'uso di una sostanza come sostanza intermedia non isolata, non esistono obblighi ai sensi del Regolamento REACH (art.2, paragrafo 1, lettera C)

SOSTANZA INTERMEDIA ISOLATA / TRASPORTATA

I fabbricanti di sostanze intermedie isolate / trasportate in quantità pari o superiori a 1 tonn/anno devono presentare un fascicolo di registrazione a meno che la sostanza sia esente dalle disposizioni in materia di registrazione. I dichiaranti di sostanze intermedie isolate/ trasportate possono fornire informazioni di registrazione ridotte a norma rispettivamente dell'art. 17, paragrafo 2, e art. 18 paragrafo 4 se confermano che la sostanza è fabbricata e usata in condizioni rigidamente controllate.

Oltre ai dati disponibili sulle proprietà intrinseche della sostanza, il dichiarante deve fornire le seguenti informazioni:

  • Una breve descrizione generale dell'uso;
  • Dettagli delle misure di gestione del rischio applicate e raccomandate all'uso;
  • L'identità del fabbricante o dell'importatore;
  • L'identità della sostanza intermedia;
  • La classificazione della sostanza intermedia;

Secondo il REACH, due condizioni critiche devono essere soddisfatte per un intermediario isolato, isolati in loco o trasportati per beneficiare delle disposizioni ridotte contenute negli articoli 17 e 18 del REACH:

  • L'uso della sostanza deve corrispondere alla definizione di intermedio, come descritto all'articolo 3, punto 15, del regolamento REACH; e
  • La sostanza deve essere fabbricata e / o utilizzata in condizioni rigorosamente controllate (SCC).


Tenuto conto di queste condizioni, l'ECHA chiede ai dichiaranti di raccogliere e inviare un'ampia quantità di informazioni, tra cui:

  • una descrizione delle reazioni chimiche che si verificano
  • una descrizione di tutte le misure adottate per garantire le condizioni strettamente controllate in tutti i passaggi,
  • copia delle lettere inviate o ricevute da tutti gli utenti a valle che confermano di utilizzare la sostanza come intermedi negli SCC.

 

  • 22 Maggio 2020

    Ambiente

    EMERGENZA CORONAVIRUS - Classificazione e gestione dei rifiuti: mascherine e guanti usati

    Nell’ambito dell’emergenza sanitaria al virus SARS-Cov-2, tra le azioni volte al contenimento dell’infezione (COVID-19) è ampiamente diffuso l’utilizzo di mascherine e guanti, anche nelle azioni...

  • 18 Maggio 2020

    Ambiente

    Coronavirus: rischio legionella negli edifici non utilizzati

    Il 3 maggio 2020 l’Istituto Superiore della Sanità con il rapporto COVID-19 n. 21/2020 ha stilato una guida per la prevenzione della contaminazione da Legionella negli impianti idrici di strutture turistico...

  • 18 Maggio 2020

    Prodotto Igiene e Sicurezza

    Raccomandazioni ad interim sulla sanificazione di strutture non sanitarie nell’attuale emergenza COVID-19: superfici, ambienti interni e abbigliamento

    Sul sito del Centro Nazionale Sostanze Chimiche dell’Istituto Superiore di Sanità è stato pubblicato il Rapporto COVID-19 n. 25/2020 - Raccomandazioni ad interim sulla sanificazione di strutture non...

  • 11 Maggio 2020

    Igiene e Sicurezza

    CORONAVIRUS - OPPORTUNITÀ rimborso spese sostenute per acquisto DPI, dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea, detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici

    Invitalia ha pubblicato il bando Impresa SIcura rivolto alle aziende che vogliono chiedere un rimborso per le spese sostenute per l’acquisto di DPI, finalizzati al contenimento e al contrasto dell’emergenza...

  • 05 Maggio 2020

    Ambiente

    Conversione del DL Cura Italia: modifiche volumi deposito temporaneo rifiuti

    Con la conversione in Legge n. 27 del 24 aprile 2020 - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, recante misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale...

  • 05 Maggio 2020

    Ambiente

    Gestione delle acque per la prevenzione del Covid-19

    L’Istituto Superiore di Sanità con il rapporto n. 10/2020 ha fornito le indicazioni necessarie per garantire la sicurezza delle risorse idriche e dei servizi igienici per la prevenzione della diffusione...

  • 05 Maggio 2020

    Ambiente

    Gestione e trattamento dei fanghi di depurazione per la prevenzione del Covid-19

    L’Istituto Superiore di Sanità con il rapporto n. 9/2020 ha fornito le indicazioni necessarie per garantire la sicurezza della gestione (recupero, smaltimento, trattamento e riutilizzo), dei fanghi...

  • 28 Aprile 2020

    Igiene e Sicurezza

    Emergenza Coronavirus: integrazione del Protocollo condiviso sulle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19 negli ambienti

    Il 24 aprile scorso è stato aggiornato ed integrato il "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro"...

  • 28 Aprile 2020

    Igiene e Sicurezza

    Emergenza Coronavirus - Fase 2: pubblicato il DPCM 26 aprile 2020 relativo alle nuove disposizioni per contrastare l’epidemia

    È stato pubblicato il DPCM 26 aprile 2020 che dà il via alla cosiddetta “Fase 2” per la gestione dell’epidemia da Covid-19, definendo le condizioni per la ripresa delle attività produttive e di...

  • 24 Aprile 2020

    Igiene e Sicurezza

    TIPOLOGIE DI MASCHERINE PER LAVORATORI

    Le mascherine chirurgiche sono dispositivi medici conformi alla norma armonizzata EN14683, che ne definisce i requisiti di performance e la norma EN 10993 che ne definisce i requisiti di biocompatibilità. Le...

  • 24 Aprile 2020

    Igiene e Sicurezza

    Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione - INAIL

    L’Inail, nell’ambito delle diverse funzioni assicurativa, riabilitativa, prevenzionale e di ricerca, ha messo in atto iniziative con l’obiettivo di garantire una tutela globale della salute e della...

  • 23 Aprile 2020

    Prodotto

    ECHA: principi attivi da utilizzare per deroga Articolo 55

    ECHA ha pubblicato sulla pagina Covid-19 i requisiti minimi per alcuni principi attivi da utilizzare nell’ambito di prodotti biocidi disinfettanti per la tipologia 1 (disinfettanti mani) e per la tipologia...

  • 20 Aprile 2020

    Prodotto

    ECHA: Il Regolamento 2020/507 modifica la percentuale di fascicoli di registrazione per la verifica di conformità

    L'articolo 41 del Regolamento REACH impone all'ECHA di selezionare una percentuale di fascicoli di registrazione per verificare se le informazioni presentate dai dichiaranti sono conformi ai requisiti...

  • 10 Aprile 2020

    Ambiente

    Controlli periodici perdite FGAS

    Con una Circolare il Ministero dell'Ambiente ha chiarito che, in caso di scadenza dei termini per il controllo sulle apparecchiature nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 al 15 aprile 2020, gli...

  • 09 Aprile 2020

    Prodotto

    RUSSIA: è consigliato a chi esporta in Russia la notifica all’inventario russo delle sostanze esistenti entro il 1°maggio 2020

    L’EAEU (L’Eurasian Economic Union) è l’unione economica dei seguenti Stati: Bielorussia, Kazakistan, Armenia, Kirghizistan e Russia. L’EAUE ha definito una serie di “Regolamenti Tecnici” (TR)...

  • 08 Aprile 2020

    Prodotto

    ECHA: Controllo di completezza delle relazioni sulla sicurezza chimica rinviato a ottobre 2020

    L'ECHA comprenderà nel controllo di completezza durante il processo di registrazione anche il CSR. In questo modo l'ECHA può adempiere meglio al proprio obbligo di garantire che tutti gli elementi richiesti...

  • 06 Aprile 2020

    Prodotto

    ECHA: L'applicazione dell'articolo 95 - L'ECHA ha accelerato la valutazione delle domande

    Secondo il BPR, un biocida non può essere reso disponibile sul mercato a meno che il fornitore della sostanza o il fornitore del prodotto non siano inclusi nell'elenco dei fornitori secondo l'articolo...

  • 03 Aprile 2020

    Igiene e Sicurezza

    PRONTI A RIPARTIRE

    La situazione sanitaria attuale, legata all'epidemia da COVID-19, sta causando gravi danni economici alla maggior parte delle aziende. Il Team di CEPRA si augura a tutti di poter ripartire presto, anche...

  • 01 Aprile 2020

    Prodotto

    ECHA: Aggiornamenti ai fascicoli di registrazione non presi in considerazione durante il processo decisionale di valutazione delle sostanze

    Dal 14 aprile 2020 una volta che l'ECHA ha inviato un progetto di decisione di valutazione della sostanza ai dichiaranti, i dichiaranti devono inviare i loro commenti tramite il progetto decisionale. L'ECHA...

  • 30 Marzo 2020

    Prodotto

    ADR - L'Italia ha firmato gli accordi multilaterali M324 e M325 riguardanti le deroghe alla validità delle revisioni dei veicoli e del patentino ADR

    L’Italia ha firmato il 24 marzo 2020 gli accordi multilaterali M324 e M325 con i quali viene estesa in ambito internazionale, tra i soli Paesi che li hanno sottoscritti, la validità per i seguenti...